Il rapporto tra posizionamento SEO e web copywriting è sempre più complesso. Ricordo quando ho iniziato a lavorare in questo settore, nel 2008: tutto era molto più semplice, ruspante. Ma al tempo stesso si lavorava sodo, senza esclusioni di colpi.

Posizionamento SEO

Posizionare il sito web era un lavoro in cui la scrittura era un elemento marginale. O meglio, ancora non aveva tutta l’importanza che oggi conosciamo. Non si parlava di SEO copywriting, non c’erano Ubersuggest o Answer The Public. Eppure si scriveva.

Male, ma si scriveva. Quelli che riuscivano a posizionarsi sui motori di ricerca erano quelli che – almeno dal punto di vista del content marketing – andavano oltre la banalità del keyword stuffing. Ma oggi? Beh, la scrittura in ottica SEO si è diffusa ma, forse, non in modo da risolvere il difficile rapporto tra copy e motore di ricerca.

Cos’è oggi il posizionamento SEO su Google

Un concetto estremamente volatile. Sul serio. Da anni arrivano notizie a proposito di grandi aggiornamenti, tipo Panda o Penguin. Poi all’improvviso il ritmo cambia e qualcuno suggerisce che Google effettua update di continuo.

E che non bisogna aspettare l’arrivo delle news per scoprire che il tuo risultato è instabile. Come la vita contemporanea, come il lavoro online dei SEO specialist che devono posizionare un sito ai primi posti. Verificare il posizionamento SEO è difficile per 2 motivi.

Lo slot occupato nella serp è sempre diverso, ogni individuo ha la sua pagina dei risultati basata su ricerche precedenti. E poi le fluttuazioni sono in agguato.

Da leggere: consigli SEO per WordPress

Cosa significa fare ottimizzazione SEO

Oggi è uno dei concetti più complessi, abbraccia una serie di ambiti che è difficile riunire. Vanno dall’user experience alla scelta dell’hosting migliore, fino a toccare la scrittura SEO oriented capace di toccare gli elementi on-page decisivi:

Questo senza dimenticare il testo puro e semplice. Il posizionamento SEO dipende da questi elementi, ma soprattutto dall’analisi che si trova alla base delle tue scelte. Cosa scrivere per soddisfare le necessità degli utenti? Questa è la vera domanda.


Per posizionare un sito su Google devi andare oltre la scrittura SEO
Click To Tweet


Aumentare la visibilità con i contenuti utili

Cosa significa ottimizzazione SEO per chi scrive? Rispettare le necessità del lettore e scrivere articoli in grado di soddisfare le esigenze del pubblico. Detto in altre parole l’ottimizzazione SEO per chi scrive passa dall’utilità. I vari SEO tool?

Ti possono aiutare a soddisfare questo punto, senza dimenticare una buona attività ricerca nella serp per capire cosa hanno fatto per arrivare in prima posizione. Ma questo non deve essere un buon motivo per copiare, anzi. Devi fare di più.

Devi scrivere qualcosa che gli altri non hanno avuto il coraggio di pubblicare. Aumentare la visibilità sito su Google non è facile, per migliorare il posizionamento non basta seguire una keyword. Lo schema in alto è testimone della tendenza: per tentare di salire la posizione su Google devi andare oltre.

Oltre il posizionamento sui motori di ricerca

Esatto, devi andare oltre il posizionamento come te lo suggeriscono i vari strumenti di analisi. Che restano indispensabili, questo è chiaro, ma non se ti limiti a inserire le keyword così come te le propongono per sfornare articoli sempre uguali.

Prima si ripeteva la keyword principale nel testo all’infinito, poi qualcuno ha suggerito di usare i sinonimi. E poi di lavorare sulle correlate. Proprio come puoi ammirare sul grafico citato. Ma perché non andare oltre il posizionamento SEO basato sulla scrittura banale e piatta, quella che si pone domande del genere:

  • Quanto deve essere lungo un articolo per posizionarsi?
  • Un articolo breve si può posizionare su Google?
  • Perché quel post con le foto si posiziona meglio?
  • Quanti H2 ci devono essere in un post per la SEO?
  • Devo mettere per forza la keyword nel tag title?
  • Nel primo paragrafo c’è la parola chiave o no?

Tutto questo ha senso quando vuoi apparire in alto su Google. Ha la sua importanza ma forse il posizionamento SEO, per quanto concerne i contenuti di qualità, si basa su qualcosa di speciale. Un valore extra che puoi dare alla tua opera.

Vuoi verificare il posizionamento su Google? Tool come Semrush e SEOzoom ti danno dei risultati completi, ma se cerchi un tool semplice ed efficace per fare una verifica del posizionamento SEO di un sito web su Google puoi usare www.serplab.co.uk, un tool semplice ed efficace per scoprire i risultati.

Qualche esempio concreto di contenuto?

Il tuo visual diventa contenuto che le persone apprezzano e magari usano sul proprio blog linkando la tua fonte. E la scrittura non deve essere solo elenco di nozioni, può diventare storytelling. Narrazione e intrattenimento, oltre che informazione.

guida SEO
La Guida SEO che può fare la differenza.

Poi ci sono le gride titaniche che attirano visite e menzioni, il native advertising che diventa opera d’arte, il PDF che diventa risorsa imprescindibile come la guida SEO per principianti offerta da Moz. Di cosa si tratta? Di un contenuto visto mille volte

E che qualcuno prova a spacciare per grande novità, rimanendo di stucco quando scopre che non si è posizionato neanche per sbaglio? No, è qualcosa di speciale e fa il suo lavoro posizionandosi con le keyword più importanti per questo progetto.

Da leggere come creare un sito web

E tu come hai deciso di scrivere online?

La scrittura online non è un lavoro semplice. C’è chi spinge verso questa prospettiva, qualcuno tenta di sminuire il ruolo del web writer per convenienza o per superficialità.

Oggi chi scrive contenuti di valore è una figura chiave per chi vuole essere in prima pagina su Google. Ma deve avere delle competenze sempre più ampie e radicate nel mondo SEO. Sei d’accordo con quest’idea? Secondo te come cambia la professione del web copywriter? Lascia la tua esperienza nei commenti.

The post Posizionamento SEO e scrittura: come fare web writing in un mondo che cambia appeared first on My Social Web.

Powered by WPeMatico

Leave a comment