Ieri mi sono trovato di fronte una riflessione condivisa da Riccardo Mares dedicata all’universo che affronto ogni giorno con i miei clienti: cosa fa il SEO copywriter?

cosa fa il seo copywriter
Seo copywriter, figura mitica.

Si occupa di scrittura orientata ai motori di ricerca? L’opinione dell’esperto SEO, che ha condiviso su Facebook un contributo di un collega anglosassone è chiara. Il copywriter scrive, il SEO detta le regole del gioco per chi si occupa dei testi.

In parte sono d’accordo con quest’opinione. E infatti io non mi presento mai come web writer esperto in scrittura dedicata ai motori di ricerca. Anche perché non esiste. Ma siamo sicuri? Sul serio non possiamo parlare di scrittura SEO oriented?

Il concetto di copywriter per la SEO

Io mi sento a disagio nel mettere l’etichetta SEO davanti alla definizione della mia attività. Sul serio. Se sfogli il mio curriculum non troverai Riccardo Esposito, SEO copywriter. Io sono un semplice blogger, un web writer o al massimo un copy freelance.

Non voglio darmi dei meriti e delle competenze che non mi riguardano perché so bene che l’esperto in posizionamento su Google deve saper fare ben altro. Magari deve essere in grado di redigere un SEO audit completo o una strategia di link popularity e digital PR.

Io lo so fare? No e chi lavora con me sa bene che bypasso tutti i lavori tecnici. Verso gente veramente capace, in grado di gestire progetti ampi con competenza diversa dalla mia. Però c’è da dire che l’essere semplice copywriter mi sta stretto.

Per approfondire: differenza tra SEO e SEM

Forse sei un digital copywriter, vero?

Sì, digital copywriter. Persona che lavora con le parole su piattaforme che vanno oltre la carta. Quindi so come scrivere una newsletter o un comunicato stampa da usare in una strategia di PR online. Ma non solo. C’è qualcosa da aggiungere.

Cosa fa il SEO copywriter? Si limita a seguire le regole di chi si trova nell’ufficio di fronte? Dai, lo sai bene che non si tratta solo di mettere la keyword nel tag title.

Oggi la scrittura online va oltre il mettere parole chiave su e giù, cercare i sinonimi e portare avanti una serie di concetti che si trovano in qualsiasi guida SEO.

Io credo, parere personale ma testato sul campo, che la scrittura online abbia una venatura legata all’ottimizzazione per i motori di ricerca. E un web writer, per essere completo, deve definire tante materie limitrofe. Ma la SEO un po’ di più. Perché?

Quindi, cosa fa il SEO copywriter?

Stavo pensando alla mia esperienza professionale puntando verso una serie di esempi concreti. Però ho fatto un passo indietro verso la schematizzazione. Ecco una lista per capire cosa fa il SEO copywriter e cosa, invece, può tranquillamente evitare.

Attenzione allo snippet

Il SEO copywriter sa trasformare tag title e meta description in capolavori di persuasive copywriting. Le regole le deve seguire, sono quelle indicate a monte.

Ma chi le declina lavorando sulle pulsioni primordiali dell’uomo? La risposta la conosci: copywriter con competenze nella search engine optimization.

Struttura del body copy

A volte capita di ottenere dal SEO una serie di indicazioni a proposito degli argomenti da affrontare nei vari paragrafi. Sto parlando degli header, gli H2 e gli H3 che definiscono l’organizzazione gerarchica dei temi. Quindi, magari si troverà una lista del genere per un articolo dedicato all‘ottimizzazione SEO on page:

  • Tag title
  • H1
  • Meta description
  • URL
  • Bodicopy
    • Header
    • Apertura
    • Chiusura

Insomma, una mappa mentale dei contenuti da affrontare. Quali saranno gli H2 e gli H3? Una semplice citazione di questi elementi? No, il SEO copywriter ha il compito di declinare questi elementi in modo da intercettare utente e motore di ricerca.

Tono di voce, stile, leggibilità

Mai dimenticare la ricerca del tone of voice. Il SEO tecnico può dare una mappa dei temi da affrontare, ma sarà il copy a declinare tutto questo con i termini che le persone conoscono, usano e digeriscono. Questo è un aspetto correlato alla buona ottimizzazione SEO di un testo? No di certo, ma è un elemento indiretto.

Il SEO copywriter riesce ad accontentare utenti e motori di ricerca.

Così permetti al pubblico di considerare qualitativamente utile un testo. Così come la leggibilità: un testo di qualità è facile da apprendere, commentare, condividere e usare per i propri scopi. Cosa fa il SEO copywriter? Analizza la serp.

Ma anche i vari risultati per comprendere cosa viene premiato dal motore, studia le correlazioni e i Google Suggest, naviga i dati dei SEO tool per capire come cercano le persone. E per creare un contenuto di qualità. Sul serio.

Struttura, link interni, indicizzazione

Chi si occupa di SEO copywriting non deve pensare alla fase tecnica. Non è suo compito, ecco. Deve sapere qual è l’importanza dei link interni ma deve seguire le regole di chi si trova in una posizione competente su questo tema.

Se non ci sono indicazioni specifiche deve essere in grado di procedere in modo funzionale, aggiungendo dei collegamenti sensati e utili all’utente per approfondire.

Le regole possono essere calate dall’alto per determinati motivi ma – dal mio personale punto di vista – chi scrive deve sapere perché sono state date. In questo modo è molto più facile capire e migliorare questi consigli.

Da leggere: come creare una landing page

Tu, invece, cosa fai e come lavori?

Un SEO copywriter deve conoscere il codice HTML? Certo. Deve saper leggere i dati principali di Google Analytics? Sì. E può sostituire una figura specifica per fare link building o per disegnare la struttura di un ecommerce? No, non può.

Sono d’accordo nel separare le professioni, ma credo che sia giusto studiare e approfondire dei temi per dare al proprio lavoro una marcia in più. Ora, secondo te, cosa fa il SEO copywriter? Aspetto il tuo parere nei commenti.

The post Cos’è e cosa fa il SEO copywriter (ma soprattutto esiste?) appeared first on My Social Web.

Powered by WPeMatico

Leave a comment